Azioni Leonardo (Finmeccanica): valutazione e consigli di investimento

0
1436
leonardo-finmeccanica

Le azioni Leonardo (Finmeccanica) ultimamente stano viaggiando in rialzo, per cui sono molti a chiedersi quali saranno mai le potenzialità del titolo, soprattutto dopo la nuova commessa arrivata direttamente dal governo del Pakistan. Diversi analisti hanno detto la loro su questa questione, perciò qui di seguito vedremo quali sono le loro opinioni sul caso Leonardo, sul suo rating e sul suo target price sul titolo: in questo modo avremo una visione di insieme sicuramente più chiara in merito alla posizione finanziaria del colosso italiano.

Azioni Leonardo: le valutazioni degli analisti

Le azioni di Leonardo hanno ottenuto nuove valutazioni da parte di Banca Akros e Banca IMI. Nel primo caso gli analisti hanno peggiorato il rating sul titolo, declassandolo da Buy a Accumulate, ma hanno comunque rivisto al rialzo il target price, portandolo così da 15 a 16 euro. Nel caso di Banca IMI, invece, gli analisti hanno ridotto il rating sul titolo da Buy a Hold limando anche il target price azionario da 15 a 14.5 euro. Insomma, tanto per Banca Akros quanto per il gruppo IMI, le azioni della ormai ex Finmeccanica non sarebbero da comprare. Almeno per il momento.

E a quanto sembra non sono mica le uniche realtà ad avere avanzato considerazioni di questo tipo. Anche gli analisti di Kepler Cheuvreux hanno rivisto in negativo le raccomandazioni sulle azioni Leonardo, giudicate non più convenienti da essere comprate. Confermato però il prezzo obiettivo a 14 euro.

Azioni Leonardo: la situazione del momento

Ma come mai questo atteggiamento tanto diffidente? Il problema sta nella sostituzione dell’amministratore delegato Mauro Moretti con la figura di Alessandro Profumo, evidentemente giudicata non positiva da parte dei mercati.

Già le iniziali indiscrezioni che parlavano di una possibile sostituzione dell’ad avevano prodotto delle prime vendite sul titolo, ma la conferma dei rumor con il comunicato del governo ha di fatto aggravato la situazione trascinando Leonardo in area negativa. Le azioni della ex Finmeccanica, infatti, sono scese fin sotto la soglia dei 13 euro: i mercati non ritengono Profumo, che nasce e cresce come banchiere, all’altezza di portare avanti una società leader nel settore della difesa quale è invece Leonardo.

Tuttavia la commessa proveniente dal Pakistan ha permesso a Leonardo di tirarsi un po’ più su il morale, tanto è vero che in seguito all’annuncio di un nuovo contratto avente come oggetto la fornitura di elicotteri bimotore intermedi AgustaWestland AW139, le azioni del gruppo hanno ripreso a salire sopra la soglia dei 13 euro e guadagnando anche 4 punti percentuali.

LEAVE A REPLY