Azione Ferrari, ancora un test sulla barriera statica

0
Azione Ferrari, ancora un test sulla barriera statica

Nella nostra precedente analisi tecnica del 22 febbraio 2018 su Ferrari avevamo posto l’attenzione dei nostri lettori sul fatto che i prezzi delle azioni Ferrari non hanno rotto al rialzo la resistenza statica che avevamo individuato e hanno fatto registrare un ritracciamento che si è fermato sulla media mobile esponenziale a 50 periodi che ha fatto rimbalzare i prezzi (cerchi viola). Da qui i prezzi hanno ripreso il loro trend rialzista arrivando a toccare nuovamente la barriera che avevamo individuato posta in area 105,40€ circa. Avevamo concluso dicendo un breakout definitivo e con volumi in aumento di area 105,50€ del titolo Ferrari avrebbe potuto portare i prezzi verso nuovi massimi storici. Quando scrivevamo tutto ciò eravamo sulla candela evidenziata con il cerchio viola in area 102,20€.

Azione Ferrari, ancora un test sulla barriera statica
Powered by Trading View

Cosa è successo successivamente? Le quotazioni di Ferrari si sono dirette nuovamente verso area 105,40€ attraversandola temporaneamente come possiamo osservare dall’ombra superiore (cerchio rosso). All’interno della seduta di contrattazione, però, i prezzi sono stati respinti verso il basso ed il titolo non ha rotto definitivamente la barriera. Da qui i prezzi sono scesi fino ad area 100,50€. Osserviamo, inoltre, i volumi come durante le ultime sedute di contrattazione sono abbastanza bassi.

Cosa attendersi per il futuro? Rimaniamo fermi sulla nostra view rialzista di medio termine e a nostro avviso un attraversamento definito e con volumi in aumento di area 105,40€ darebbe lo slancio ai prezzi verso nuovi top facendo entrare il titolo in territori inesplorati. Osserviamo, infine, come tutti i nostri indicatori si stanno portando in area positiva.

I titoli Ferrari sono negoziabili sulla piattaforma di trading Plus500.

Nel momento in cui scriviamo l’azione Ferrari batte quota 102,30€.
Le valutazioni evidenziate in questo articolo non vogliono essere un invito all’investimento, bensì solo analisi tecniche da valutare per possibili operazioni di trading/investimento.