Azioni Eni, analisi tecnica al 13 marzo 2019

0
Azioni Eni, analisi tecnica al 13 marzo 2019

Analizzando il grafico wekly delle azioni Eni possiamo osservare come il titolo dopo aver raggiunto i propri massimi di periodo ha intrapreso la strada del ribasso, arrivando fino a quota 11,00€ circa (che rappresenta un bottom di mercato) agli inizi del 2016 e perdendo molto del suo valore. Da qui i prezzi hanno trovato la strada del rimbalzo che si è arrestata per varie volte sulla resistenza dinamica discendente (trendline rossa). Pertanto, la tendenza di lungo periodo è ancora impostata la ribasso, mentre quella di medio termine sembrerebbe rialzista: i prezzi infatti, in questo ultimo caso, stanno facendo registrare minimi crescenti.

Il titolo Eni è disponibile sulla piattaforma di trading 24Option.

Azioni Eni, analisi tecnica al 13 marzo 2019

Analizzando il grafico daily osserviamo un doppio minimo che i prezzi hanno fatto registrare in area 13,25€. Tale pattern di inversione rialzista è stato confermato dopo la rottura del precedente massimo relativo posizionato a quota 13,90€. Tale massimo relativo è stato successivamente ritestato in maniera millimetrica dando origine ad un preciso pullback. Successivamente i prezzi hanno ritrovato la strada del ribasso per poi salire ancora. I nostri indicatori in questo momento sono in area positiva.

Azioni Eni, cosa attendersi?

A nostro avviso, nel breve periodo le azioni Eni hanno ancora spazio per salire e far accrescere le proprie quotazioni. Tuttavia, come già detto, la tendenza di fondo del titolo è ancora impostata al ribasso quindi molto importante sarà il comportamento dei prezzi al ridosso della resistenza dinamica discendente.

Le valutazioni evidenziate in questo articolo non vogliono essere un invito all’investimento, bensì solo analisi tecniche da valutare per possibili operazioni di trading/investimento.