Ripple, analisi fondamentale e tecnica, all’ombra della sud corea

0
Analisi tecnica e fondamentale su Ripple

Da un punto di vista di analisi fondamentale, il prezzo di Ripple ha perso quota per via di una serie di fattori che si può sintetizzare in questo modo:

  • Annuncio di non inclusione (almeno per il momento?) in Coinbase
  • Indagini in 6 banche della Sud Corea su conti con criptovalute
  • Annuncio da parte del governo sudcoreano di un possibile ban delle criptovalute

La Sud Corea infatti rappresenta un mercato importante per Ripple, oltre che per altre criptovalute. Sebbene le ultime due notizie possano influenzare i prezzi di tutte le criptomonete in generale, per Ripple tale notizia si accumula a quella di Coinbase.

Ci si chiede cosa avverrebbe in caso di effettivo ban: vendite forzate? In tal caso, i prezzi delle criptovalute mantenute si abbasserebbero di colpo. E’ difficile e forse azzardato cercare di prevedere fin da ora quali saranno le effettive misure del governo sudcoreano, e quali successivamente le reazioni del mercato.

Dal punto di vista dell’analisi tecnica, nel grafico delle quotazioni Ripple, gli orsi ovvero i ribassisti hanno avuto il controllo per lo meno fino a stamattina, momento in cui le quotazioni sono arrivate a quota 1,53$ (prezzi da Poloniex) e la media mobile a 5 e 10 giorni indica che i rialzi sono probabilmente di breve durata. Il supporto, per ora, si trova proprio intorno a 1,50$. L’indice di forza relativa, resta ancora in zona rialzista.

In questo momento, alle ore 10:31 del giorno 11 gennaio, Ripple segna quota 1,79$ (quotazione Poloniex).

In uno scenario rialzista, una chiusura superiore a 2$ offrirebbe maggiore fondamento alle valutazioni di ipervenduto e quindi un segnale per un ritorno verso i 3$.

In uno scenario ribassista, un movimento sostenuto che scenda sotto gli 1,40$ potrebbe portare ad un ciclo di vendite tale da portare il prezzo sotto il dollaro.

SHARE
Previous articleIOTA, i fondatori: nel 2018 diverrà la terza criptovaluta
Next articleEuro Sterlina, fase laterale di breve termine
Paolo Ferrari è laureato in Lettere ma negli anni la sua passione per il settore economico e finanziario lo ha portato a seguire ulteriori percorsi di formazione, accademica e sul campo, fino a divenire un riconosciuto esperto di strumenti finanziari, settore in cui opera e scrive dal 2009.