Azioni Telecom Italia, Elliott: in due anni il valore può raddoppiare

0
Le azioni Telecom Italia potrebbero raddoppiare di valore, lo dice Elliott

La “battaglia” tra Elliott Management e il gruppo Vivendi su Telecom Italia non dà cenni di tregua. Nello specifico il Fondo di investimento americano ha aumentato la sua quota fino all’8,8% dichiarando che con un board indipendente le azioni della compagnia italiana possono addirittura raddoppiare il loro valore nel giro di due anni.

Il modus operandi previsto da Elliot comprenderebbe lo scorporo della rete e il passaggio da azioni di risparmio ad azioni ordinarie, un passaggio che secondo gli americani porterebbe a notevoli vantaggi per i soci Telecom.

Calenda chiarisce

In risposta alle dichiarazioni del gruppo americano il ministro Calenda è tornato a dare chiarimenti via Twitter e a esplicare una volta per tutte quella che è la posizione del Governo italiano nei confronti di questa vicenda.

Il ministro infatti ci ha tenuto a precisare che lo Stato non sta prendendo il controllo di Telecom anche se ritiene che una rete unica, separata e neutrale possa rappresentare realmente un vantaggio per tutti.

La decisione di Assogestioni

Mentre il clima si fa sempre più teso riguardo questa vicenda, Assogestioni ha dichiarato che non presenterà alcun candidato per quanto riguarda i componenti del consiglio di amministrazione di Telecom Italia.

Per molti questa mossa è stata vista come un modo per appoggiare Elliott anche se bisognerà attendere eventuali risvolti.

Chi è a favore del Gruppo americano però è senza dubbio Glass Lewis che ha chiesto esplicitamente ai fondi internazionali azionisti di Tim di appoggiare Elliott in quanto questa mossa permetterebbe di portare nuovi amministratori e di rimuovere tutti i vecchi che curano unicamente gli interessi del gruppo Vivendi.

A questo punto risulta interessante analizzar la situazione per comprendere in che modo agirà Vivendi e come potrà difendersi da questo assedio su più fronti.