Comprare Bitcoin o Trading su Bitcoin?

0
Differenze tra comprare Bitcoin e fare trading su Bitcoin

Comprare Bitcoin è diventata una vera e propria mania. La corsa all’acquisto tuttavia è diventata molto più veloce dell’informazione, ragion per cui si decide di acquistare Bitcoin prima ancora di capire cosa sono e come funzionano. Questo perché la ragione principale dell’acquisto non è il loro utilizzo, quanto l’investimento a fini speculativi, ovvero con il fine ultimo di rivenderlo per trarne un plusvalore. Quante volte avrete pensato o vi avranno detto “Oggi l’acquisto a tot e tra qualche mese varrà molto di più”? E’ di fatto il motivo principale del boom.

Ebbene, allo stesso modo, non tutti sanno che si può trarre vantaggio dai Bitcoin non solo acquistandoli, ma anche facendo trading su Bitcoin, con popolari piattaforme come IQ Option.

Differenze tra acquisto e trading su Bitcoin

Acquistare Bitcoin o fare trading bitcoin

Vediamo qui la differenza tra due pratiche molto utilizzate per cercare di trarre profitto dal valore dei Bitcoin: comprare Bitcoin e fare trading su Bitcoin.

La differenza è sostanzialmente questa:

  • Comprare Bitcoin: significa accedere alla piattaforma di Bitcoin e comprare criptomonete
  • Fare trading su Bitcoin: significa accedere ad una piattaforma in cui si possono impiegare somme anche piccole per trarre vantaggio dal cambio di valore del Bitcoin

Ecco degli esempi, con tanto di vantaggi e svantaggi delle due pratiche.

INIZIAMO DALL’ACQUISTO DI BITCOIN TRADIZIONALE.

Se decidessi di acquistare Bitcoin, significa che ne diverrei possessore e potrei farci quello che voglio. Posso utilizzarlo in parte per i pagamenti, oppure aspettare un po’ di tempo per rimetterlo sul mercato. Nel frattempo, posso sfruttare il suoi eventuali aumenti di valore per fare qualche acquisto.

Vantaggi: si è effettivamente possessori dei Bitcoin acquistati, anche se sono VIRTUALI.
Svantaggi: possono essere molto onerosi.

PASSIAMO ORA AL TRADING BITCOIN CON CFD.

Facendo trading di CFD su Bitcoin, invece, posso utilizzare somme molto più piccole per approfittare del suo cambio di valore. Posso comprare un CFD di tipo “Compra” (detto anche Long), per ottenere profitti proporzionali al rialzo del valore del Bitcoin. Posso comprare anche un CFD di tipo “Vendi” (detto anche “Short”) per ottenere profitti proporzionali al ribasso del valore del Bitcoin.

Vantaggi
: Richiedono somme inferiori (ad esempio 10 volte meno) e consentono di prendere profitto anche dai ribassi del prezzo del Bitcoin, a seconda della scelta dell’utente. Inoltre, è possibile provare le piattaforme di trading anche con demo gratuite, senza contratto e senza alcun impegno, per provare con del credito virtuale.
Svantaggi: non si comprano Bitcoin ma si negoziano CFD per prendere vantaggio del cambiamento di prezzo del Bitcoin.

Vi interessano istruzioni facili e veloci per imparare a fare trading di CFD? Consultate la nostra guida semplice ai CFD.

Comprare Bitcoin: Postepay, Paypal o Carta di Credito?

Come comprare Bitcoin

Torniamo alla possibilità di comprare Bitcoin. Qual è il miglior metodo di pagamento per acquistarli?

Postepay è la carta prepagata di Poste Italiane. Questa carta ha molti pregi ma anche alcuni difetti. Tra i pregi vi è il fatto di essere nel circuito VISA e perciò si può utilizzare per molte tipologie di pagamento online e all’estero. Tra i difetti vi sono quelli delle limitazioni delle operazioni. D’altro canto, si tratta di una carta “di debito” o prepagata, non certo di una carta di credito. Acquistare Bitcoin con Postepay prevede quindi alcuni limiti a seconda della quantità desiderata.

Paypal è uno dei sistemi di pagamento virtuale più importanti al mondo. Per Paypal si intende sia il sito, una sorta di “banca virtuale”, sia la carta di credito Paypal, che invece fa parte del circuito MasterCard. Dal proprio account registrato sul sito di Paypal, si può accedere alle operazioni di pagamento utilizzando il proprio indirizzo di posta elettronica e la password impostata su Paypal. Paypal non prevede limitazioni, perciò si presenta come un ottimo metodo per acquistare Bitcoin. Non a caso, comprare Bitcoin con Paypal è una delle scelte più comuni, anche per quel che riguarda il trading con CFD su criptovalute. Come Paypal vi sono anche altri metodi di pagamento molto utilizzati, che funzionano praticamente allo stesso modo, come Neteller e Skrill.

La carta di credito è un altro metodo molto utilizzato per comprare Bitcoin, anche perché ormai tutte le operazioni sono effettuabili online. L’unico difetto che generalmente viene associato al comprare Bitcoin con la carta di credito rispetto a Paypal, sta nel fatto che si considera la banca più controllata rispetto a Paypal. Tuttavia, questo ragionamento perde di senso quando si decide di investire in Bitcoin alla luce del sole.

Comprare Bitcoin in contanti, si può?

Come comprare Bitcoin in contanti

Ebbene, per rispondere alla domanda se sia possibile o meno comprare Bitcoin in contanti, la risposta è sì, ma occorre recarsi agli ATM Bitcoin autorizzati. Per trovare l’ATM di Bitcoin a voi più vicino, potete partire dalla pagina ufficiale di Bitcoin. Mentre nel mondo vi è un vero e proprio boom di ATM, in Italia sono ancora molto pochi. Alcuni di essi li ha installati Robokiosk e consentono di scambiare euro in Bitcoin e viceversa.

Per comprare Bitcoin con il proprio conto bancario, oppure attraverso il cambio di altre valute, si può utilizzare il sistema Bitcoin Exchange. Sul sito ufficiale di Bitcoin è possibile trovare la lista delle piattaforme con cui poterli acquistare o scambiare.

Vi sono altri canali che consentono di comprare Bitcoin in contanti, ma rappresentano piattaforme di scambio tra privati, in cui il prezzo non è quello di mercato bensì quello deciso dalle parti.

Ecco le città in cui si possono acquistare Bitcoin in contanti in Italia:

  • Bolzano (4 punti tra cui Tabacchino Mazzini e Pollock Art)
  • Firenze (2 punti: Tuscan Smoking e Computer Shop SnC)
  • Milano (1 punto, al Talent Garden)
  • Roma (1 punto)
  • Rovereto (1 punto)
  • Torino (1 punto,al Renaissance Social)
  • Brennero (1 punto)
  • Trento (1 punto, all’Impact Hub)
  • Udine (1 punto)

Per quanto possa apparire strano ai più informati, c’è molta gente che è così attratta dai Bitcoin da non prendersi neanche un minuto per leggere qualche informazione basilare.

Non sorprende perciò che alle conferenze sul Bitcoin si presenti sovente qualcuno con del cash che desideri acquistare criptomonete, come se si potessero realmente acquistare in contanti o peggio come se fossero delle chips di una casa da gioco. Probabilmente, c’è anche qualche improvvisato neo investitore che si starà chiedendo di quale materiale saranno mai queste monete per essere diventate così preziose.

Sebbene faccia ridere, purtroppo, queste situazioni capitano eccome. Prima di comprare Bitcoin conviene informarsi, in tutti i sensi.

Acquistare Bitcoin anonimamente

Le criptovalute si chiamano in questo modo proprio perché le loro transazioni avvengono in modo criptato, perciò non si può risalire a chi ha effettuato un determinato pagamento  verso chi. Le transazioni, perciò sono anonime.

Ma per quanto riguarda l’acquisto? Se ad esempio desidero investire in Bitcoin, posso farlo in modo completamente anonimo?

A tal proposito, potremmo fare due considerazioni. La prima è che ci auguriamo che desideriate acquistare Bitcoin per fini leciti, per approfittare dei suoi possibili cambi di valore, perciò l’anonimato nell’acquisto non dovrebbe essere fondamentale. La seconda è che se si utilizzano metodi di pagamento che producono tracciamenti (es. carte di credito o Paypal), è difficile restare completamente anonimi.

Bitcoin senza registrazione

Alcune piattaforme del sistema di exchange consentono di scambiare valute per Bitcoin senza validazione per un numero molto limitato, che a fin dei conti è più un modo per attrarre clienti e visitatori che altro.

Per quanto riguarda i sistemi di ATM, ad esempio, vi sono diversi passaggi di validazione, per il rispetto delle norme antiriciclaggio.

Vendere Bitcoin, come si fa

Come vendere bitcoin

Per vendere Bitcoin si può provvedere sia di persona che online. Sia la vendita di persona che online hanno dei vantaggi e degli svantaggi.

La vendita online può avvenire tramite:

  • Negoziazione diretta (Direct Trades)
  • Negoziazione di scambio (Exchange Trades)
  • Mercati peer to peer

La vendita di persona è la modalità più semplice, che può avvenire semplicemente facendo lo scan di un codice QR sullo smartphone di un’altra persona, accettando del cash o altro metodo di pagamento.

A tal proposito vi consigliamo di leggere il nostro articolo specifico sulla vendita di Bitcoin.

 


 

 

SHARE
Previous articleFare trading di Litecoin: tutto quello che c’è da sapere
Next articleTrading Bitcoin con i CFD, informazioni e demo

Paolo Ferrari è laureato in Lettere ma negli anni la sua passione per il settore economico e finanziario lo ha portato a seguire ulteriori percorsi di formazione, accademica e sul campo, fino a divenire un riconosciuto esperto di strumenti finanziari, settore in cui opera e scrive dal 2009.