Litecoin smentisce voci nuove fork

0
Litecoin smentisce voci di nuove fork
  • La valutazione di Litecoin sta crescendo in modo costante
  • Litecoin smentisce le ultime voci riguardanti nuove fork
  • “Attenzione alle truffe su finti piani di fork”, avverte Charlie Lee, fondatore di Litecoin

Sull’onda di indiscrezioni del tutto infondate, come segnala il suo stesso creatore Charlie Lee, Litecoin sfrutta comunque in queste ore un trend positivo e alza costantemente la sua quotazione. Nella giornata di oggi, lunedì 12 febbraio, la criptovaluta considerata spesso la sorella minore di Bitcoin registra un forte aumento appena al di sotto del 10% e viene scambiata a 156 dollari (al momento di chiudere questo articolo, ore 16:45 ora italiana).

A causare la corsa in avanti di Litecoin sono le ultime notizie che si rincorrono in rete, già tuttavia ufficialmente smentite dallo stesso creatore della criptovaluta, riguardo a un piano di fork: Charlie Lee ha usato la piattaforma di Twitter per avvisare i potenziali investitori, attirati dalle false news che circolano, sul rischio di truffe alle quali possono andare incontro: “Il team di Litecoin, e io in primo luogo, non stiamo attuando un fork sulla moneta. Non cadete nella trappola e non lasciate i vostri dati o chiavi password”.

Spesso l’hard fork di una moneta digitale è la naturale conseguenza di un miglioramento nella tecnologia di supporto alle piattaforme esistenti: nel caso di Litecoin, Lee assicura come la sua criptovaluta funzioni già in modo del tutto adeguato, garantendo transazioni veloci e con basse provvigioni, accettate da numerosi operatori online. Nessuna ragione, sembra suggerire il numero uno di Litecoin, per introdurre una versione 2.0 della sua creatura: ribadendo la bontà della sua criptovaluta, allo stesso tempo Lee mette in guardia contro i numerosi pirati che affollano la rete e tentano di ingannare, al canto di immediati e ingenti guadagni, chi ha già in portafoglio una quantità di litecoin.

Litecoin è disponibile su diverse exchange così come piattaforme di trading online tra cui la piattaforma 24option e Plus500.