Ripple approda al mercato delle rimesse UAE

0
Ripple approda al mercato rimesse UAE

Dopo l’accordo siglato con MoneyGram lo scorso mese per lo sviluppo di una nuova piattaforma di pagamento, Ripple segna un ulteriore successo nella ricerca di partner commerciali, con la firma di un accordo che lega la compagnia che ha creato la criptovaluta XRP con la società di scambio degli Emirati Arabi Uniti, UAE Exchange.

Al centro dell’intesa, le transazioni cross-border effettuate verso il ricco paese asiatico, che si avvarranno d’ora in poi della tecnologia blockchain sviluppata da Ripple per aumentare l’efficienza e la velocità degli scambi, riducendone allo stesso tempo i costi. Una fetta enorme di mercato si spalanca ora per Ripple, considerando che, secondo la stessa compagnia, UAE Exchange controlla attraverso le sue 800 filiali sparse per 30 diversi paesi nel mondo il 6,75% dell’industria delle rimesse verso gli Emirati, che totalizza un patrimonio di circa 575 miliardi di dollari. Nei piani della società resta l’obiettivo di raggiungere il 10% di questo mercato enorme entro il 2020.

Non c’è dubbio che la velocità che caratterizza la piattaforma blockchain di Ripple sarà d’aiuto ai trasferimenti internazionali di denaro verso il paese arabo, anche se nei termini dell’accordo non è ancora chiaro se oltre alla tecnologia specifica implementata da Ripple saranno usate anche le monete digitali XRP. Quel che è certo è che l’intesa con UAE Exchange rappresenta una boccata d’ossigeno per la criptovaluta e la sua piattaforma di riferimento, dopo le performance deludenti registrate nelle ultime settimane da XRP, che è passata dallo scambio con il dollaro a 3,65$ di dicembre.

Negli ultimi giorni, invece, gli XRP di Ripple hanno beneficiato di diverse notizie positive, tra cui questa in ultimo.

Il Ceo di UAE Exchange, Promoth Manghyat, si dice entusiasta dell’operazione, e definisce “rivoluzionaria” la tecnologia sviluppata da Ripple: “Il consumatore medio può anche non sapere nulla del blockchain, ma in modo indiretto raccoglierà i benefici generati dall’efficienza che porta in ogni settore dell’economia e, di conseguenza, nella sua vita quotidiana”.