Home Blog

Petrolio, analisi tecnica al 20 febbraio 2019

0
Petrolio, analisi tecnica al 20 febbraio 2019
Grafico PETROLIO di TradingView

Analizzando il grafico weekly del Petrolio per mezzo di candele cumulate heikin ashi, possiamo osservare come la tendenza ribassista della materia prima è stata interrotta dal doppio minimo (frecce arancioni), pattern di inversione rialzista fatto registrare in area 27 dollari circa. Dopo tale pattern i prezzi si sono mossi verso l’alto compiendo una performance di quasi il 200 percento nel giro di 2,5 anni di contrattazione. Successivamente le quotazioni hanno fatto registrare un doppio massimo (frecce blu), pattern di inversione ribassista che ha portato ad un netto calo dei prezzi del petrolio.

Petrolio, analisi tecnica al 20 febbraio 2019

Analizzando il grafico daily del Petrolio per mezzo di candele classiche, possiamo osservare come, dopo il doppio massimo i prezzi hanno cambiato marcia impostandosi di nuovo al ribasso. Inoltre, i prezzi in questo momento si trovano al di sotto di tutte le medie mobili esponenziali.

Petrolio, quale direzione?

A nostro avviso, la tendenza di breve/medio termine del crude oil è impostata al ribasso, per cui i prezzi potrebbero dirigersi prima verso area 48 dollari e successivamente verso area 44 dollari al barile. Alla luce di ciò, ciascun trader/investitore deciderà se, come e quando intraprendere operazioni su tale materia prima. Facciamo sempre attenzione al money management e all’uso degli stop loss.

Sul petrolio è possibile operare sulla piattaforma di trading CFD Markets.

Le valutazioni evidenziate in questo articolo non vogliono essere un invito all’investimento, bensì solo analisi tecniche da valutare per possibili operazioni di trading/investimento.

Cambio Euro Lira Turca, analisi al 19 febbraio 2019

0
Cambio Euro Lira Turca, analisi al 19 febbraio 2019
Grafico EURO/LIRA TURCA di TradingView

Analizzando il grafico weekly del cambio Euro Lira Turca per mezzo di candele cumulate heikin ashi, possiamo osservare il forte bullish trend che il cambio sta percorrendo dal lontano 2014 ad oggi. Il cross durante questi anni ha fatto registrare una performance positiva (con conseguente apprezzamento dell’euro nei confronti della moneta turca) di oltre 200 punti percentuali: i prezzi sono passati da area 2,7 ad area 8 circa. Durante questi anni si sono registrati leggeri ritraccimenti che non hanno fatto cambiare lo scenario rialzista del cambio. In questo momento le quotazioni sono al di sotto della media mobile a 20 periodi. Tale situazione non si vedeva dal 2016. Infine, osserviamo come dopo l’accelerazioni rialzista i prezzi si sono mossi in una ripida discesa con volumi in forte aumento.

Cambio Euro Lira Turca, analisi al 19 febbraio 2019

Analizzando il cambio attraverso un grafico daily con candele classiche, possiamo osservare la fase laterale all’interno della quale le quotazioni si stanno muovendo. Ricordiamo che le fasi laterali, generalemnte, anticipano forti movimenti.

Cambio Euro Lira Turca, quale direzione?

A nostro avviso, fondamentale sarà individuare la direzione della fuoriuscita definitiva dei prezzi dalla fase laterale che detterà, con buone probabilità, la direzione futura delle quotazioni. Facciamo attenzione ai falsi segnali e attendiamo le conferme da parte del mercato senza mai anticiparlo. Ciascun trader/investitore deciderà se, come e quando operare.

Sul tale cambio è possibile operare sulla piattaforma di trading CFD Markets.

Le valutazioni evidenziate in questo articolo non vogliono essere un invito all’investimento, bensì solo analisi tecniche da valutare per possibili operazioni di trading/investimento.

Azioni Campari, new record!

0
Azioni Campari, new record!
Grafico CAMPARI di TradingView

Nella nostra precedente analisi tecnica del 31 gennaio 2018 sulle azioni Campari evidenziavamo a tutti i nostri lettori che i prezzi delle azioni Campari, come ci aspettavamo, avevano proseguito la loro ascesa raggiungendo area 8,00€ e facendo registrare nuovi top di sempre. Continuava, dunque, la fase di ottima forma da parte del titolo Campari. Avevamo concluso dicendo che, a nostro parere, nel medio periodo i prezzi del titolo Campari sarebbero potuti continuare a muoversi verso l’alto. La nostra metodologia è quella di seguire il trend di mercato. Quando scrivevamo tutto ciò eravamo sulla candela evidenziata con il cerchio arancione.

Azioni Campari, new record!

Cosa è successo successivamente? Le quotazioni delle azioni Campari hanno proseguito la loro ascesa facendo registrare dalla nostra precedente analisi tecnica una performance di oltre 6 punti percentuali, toccando tra l’altro nuovi record di sempre. I nostri indicatori sono tutti in area positiva su scala daily.

Azioni Campari, ancora più in alto?

A nostro parere i prezzi delle azioni Campari potrebbero continua a correre verso l’alto anche nelle prossime settimane. Alla luce di ciò, ciascun trader/investitore ceciderà se, come e quando intraprendere operazioni su tale titolo. Ricordiamo sempre l’importanza di fare attenzione al money management e dell’uso degli stop loss.

Il titolo Campari è disponibile sulla piattaforma di trading CFD Markets.

Le valutazioni evidenziate in questo articolo non vogliono essere un invito all’investimento, bensì solo analisi tecniche da valutare per possibili operazioni di trading/investimento.

Azioni Mediaset, ancora verso il basso

0
Azioni Mediaset, ancora verso il basso
Grafico MEDIASET di TradingView

Nella nostra precedente analisi tecnica del 24 gennaio 2019 sulle azioni Mediaset avevamo evidenziato a tutti i nostri lettori che le quotazioni delle azioni Mediaset nel muoversi verso il basso altre due volte, avevano fatto registrare un triplo minimo evidenziato sul grafico con le frecce viola. Avevamo concluso dicendo che, a nostro avviso, il pattern di inversione individuato (triplo minimo) doveva essere ancora tutto da confermare. I prezzi, infatti, erano saliti privi di volumi in aumento. Quando scrivevamo tutto ciò eravamo sulla candela evidenziata con il cerchio arancione.

Azioni Mediaset, ancora verso il basso

Cosa è successo successivamente? Le quotazioni delle azioni Mediaset non hanno confermato il triplo minimo che avevamo individuato e sono tornate a scendere. A questo punto vedremo se la discesa si fermerà in area 2,43€ dando vita ad un quadruplo minimo.

Azioni Mediaset, quale direzione?

A nostro avviso i prezzi delle azioni Mediaset faranno registrare nuovi minimi di periodo. La debolezza del titolo, infatti, è ancora forte e non accenna a volersi fermare. Ciascun trader/investitore deciderà se, come e quando operare su tale titolo. Qualsiasi tipo di operazione deve contenere, comunque, una corretta analisi di money management.

Il titolo Mediaset è disponibile per il trading online CFD sulla piattaforma Markets.com.

Le valutazioni evidenziate in questo articolo non vogliono essere un invito all’investimento, bensì solo analisi tecniche da valutare per possibili operazioni di trading/investimento.

Azioni Telecom Italia, nuovi minimi

0
Azioni Telecom Italia, nuovi minimi
Grafico TELECOM ITALIA di TradingView

Nella nostra precedente analisi tecnica del 02 ottobre 2018 sulle azioni Telecom Italia avevamo evidenziato a tutti i nostri lettori sul fatto che le quotazioni del titolo, come ci aspettavamo, erano continuate a scendere raggiungendo così nuovi minimi storici e rompendo al ribasso quota 0,51€ con volumi in aumento. Erano gli orsi, dunque, a continuare ad avere la meglio: le vendite, infatti, prevalgono sugli acquisti. Avevamo concluso dicendo che, a nostro avviso, le quotazioni delle azioni Telecom Italia sarebbero potute continuare a muoversi verso il basso. I nostri indicatori erano tutti in area negativa. Ricordiamo che più un’azione scende e più e da vendere non da comprare (pensando di fare un affare).

Azioni Telecom Italia, nuovi minimi

Quando scrivevamo tutto ciò eravamo sulla candela evidenziata con il cerchio arancione.
Cosa è successo successivamente? Le quotazioni delle azioni Telecom Italia, come ci aspettavamo, dopo un leggerissimo rimbalzo si sono mosse verso il basso andando a cercare e trovare nuovi minimi. I prezzi hanno toccato, infatti, area 0,43€ facendo registrare tra l’altro volumi in forte aumento.

Azioni Telecom Italia, quale futuro?

A nostro avviso, in linea con la tendenza, i prezzi delle azioni Telecom Italia potrebbero continuare a scendere e far registrare nuovi minimi. Le quotazioni, infatti, non accennano a voler arrestare la loro corsa ribassista. Ciascun trader/investitore deciderà se operare su tale titolo.

Il titolo Telecom Italia è negoziabile sulla piattaforma di trading online Markets.com tramite CFD.

Le valutazioni evidenziate in questo articolo non vogliono essere un invito all’investimento, bensì solo analisi tecniche da valutare per possibili operazioni di trading/investimento.

Azioni Ubi Banca, verso il quadruplo minimo?

0
Azioni Ubi Banca, verso il quadruplo minimo?
Grafico UBI BANCA di TradingView

Analizzando il grafico monthly delle azioni Ubi Banca per mezzo di candele cumulate heikin ashi, possiamo osservare il forte bearish trend che l’azione sta percorrendo dal lontano 2007 (anno in cui è scoppiata da crisi) ad oggi. Il titolo durante questi anni ha fatto registrare una performance negativa di circa il 90%: i prezzi sono passati da area 20€ ad area 2€. Durante questi anni sono mancati più o meno marcati ritraccimenti che però non hanno fatto cambiare lo scenario ribassista dell’azione. Inoltre, durante la discesa le quotazioni hanno più volte testato il supporto statico posto in area 2€ (linea arancione orizzontale) dando così vita ad un triplo minimo (frecce arancioni) che ha respinto i prezzi verso l’alto. In questo momento le quotazioni sono di nuovo su tale supporto.

Azioni Ubi Banca, verso il quadruplo minimo?

Analizzando il titolo attraverso un grafico weekly con candele classiche, possiamo osservare più da vicino la possibile formazione di un quadruplo massimo.

Azioni Ubi Banca, verso il quadruplo minimo?

A nostro avviso, fondamentale sarà il comportamento dei prezzi a ridosso del supporto statico che abbiamo individuato. In caso di breakdown potremmo assistere a nuovi minimi, viceversa in caso di tenuta potremmo assistere ad un nuovo rimbalzo. Facciamo attenzione ai falsi segnali e attendiamo le conferme da parte del mercato senza mai anticiparlo. Ciascun trader/investitore deciderà se, come e quando operare.

Il titolo Ubi Banca è disponibile sulla piattaforma di trading CFD Markets.

Le valutazioni evidenziate in questo articolo non vogliono essere un invito all’investimento, bensì solo analisi tecniche da valutare per possibili operazioni di trading/investimento.

Gold, a che punto siamo?

0
Gold, a che punto siamo?
Grafico Gold di Tradingview

Nella nostra analisi tecnica del 22 gennaio 2018 sul Gold avevamo posto l’attenzione dei nostri lettori sul fatto che le quotazioni dell’oro erano continuate a salire senza raggiungere però la resistenza statica che avevamo individuato. Osservavamo, inoltre, l’indicatore Ichimoku ed in particolare la nuvola che nelle ultime settimana era funta da ottimo supporto facendo rimbalzare i prezzi verso l’alto (freccia viola). Avevamo concluso dicendo che restavamo fermi sulla view della scorsa analisi ed attendiamo la fuoriuscita dei prezzi dalla ampia fase di congestione. Il giorno in cui scrivevamo tutto ciò eravamo sulla candela evidenziata con il cerchio arancione.

Gold, a che punto siamo?

Cosa è successo successivamente? I prezzi del Gold si sono continuati a muovere all’interno del range che avevamo individuato senza brekkkarlo né al rialzo né al ribasso. Le quotazioni durante questo anno, infatti, sono prima scese fino a quota 1160,00 dollari e poi sono risalite tornando circa ai valori di un anno fa.

Gold, cosa attendersi per il futuro?

Rimaniamo fermi sulla nostra view e pensiamo che la direzione della fuoriuscita dei prezzi della materia prima fornirà con buone probabilità la direzione futura delle quotazioni. Ciascun trader/investitore alla luce i ciò deciderà se, come e quando operare.

Sul Gold è possibile negoziare tramite la piattaforma di trading CFD.

Le valutazioni evidenziate in questo articolo non vogliono essere un invito all’investimento, bensì solo analisi tecniche da valutare per possibili operazioni di trading/investimento.

Azioni Fiat Chrysler Automobiles, millimetrico pullback?

0
Azioni Fiat Chrysler Automobiles, millimetrico pullback?
Grafico Fiat Chrysler Automobiles di Tradingview

Nella nostra precedente analisi tecnica del 04 gennaio 2019 sulle azioni Fiat Chrysler Automobiles avevamo evidenziato a tutti i nostri lettori che le quotazioni delle azioni Fiat Chrysler Automobiles, come previsto, avevano proseguito la loro discesa andando a cercare e trovare nuovi minimi di periodo. Nell’odierna giornata di contrattazione, i prezzi del titolo sono andati a testare dal basso verso l’alto l’ex supporto statico divenuto resistenza dando vita ad un millimetrico pullback con volumi in diminuzione. Avevamo concluso dicendo che a nostro avviso, da questi valori le azioni Fiat Chrysler Automobiles potrebbero tornare a muoversi verso il basso con conseguente diminuzione del valore di mercato. La tendenza del titolo, infatti, era ancora impostata al ribasso.

Azioni Fiat Chrysler Automobiles, millimetrico pullback?

Cosa è successo successivamente? Le quotazioni delle azioni Fiat Chrysler Automobiles, dopo aver ritracciato verso l’lato, giovedì scorso hanno fatto registrare una bruttissima candela ribassista con volumi in forte aumento, molto simile alla candela del giorno 25 luglio 2018.

Azioni Fiat Chrysler Automobiles, quale direzione?

A nostro avviso nelle prossime sedute di contrattazione i prezzi delle azioni potrebbero continuare a scendere verso il basso. Alla luce di ciò ciascun trader/investitore deciderà se come e quando operare su tale titolo facendo attenzione all’uso degli stop loss.

Il titolo Fiat Chrysler Automobiles è disponibile per il trading online sulla piattaforma di trading CFD Markets.

Le valutazioni evidenziate in questo articolo non vogliono essere un invito all’investimento, bensì solo analisi tecniche da valutare per possibili operazioni di trading/investimento

Future Btp, comincia la discesa?

0
Future Btp, comincia la discesa?
Grafico BTP di TradingView

08Lo spread torna a salire. Nella nostra precedente analisi tecnica del 06 febbraio 2019 sul future btp avevamo posto l’attenzione dei nostri lettori sul fatto che le quotazioni del future btp avevano compiuto il millimetrico pullback che ci aspettavamo sulla linea del collo (trendline blu). In quel momento sembrava che i prezzi non riuscissero ad attraversare la neckline e che erano stati respinti verso il basso. Avevamo concluso dicendo che a nostro avviso, da quei valori le quotazioni del future btp avrebbero potuto muoversi verso il basso con conseguente aumento dei rendimenti dei nostri titoli di stato. Quando scrivevamo tutto ciò eravamo sulla candela weekly evidenziata con il cerchio arancione.

Future Btp, comincia la discesa?

Cosa è successo successivamente? Le quotazioni del future btp, come ci aspettavamo, si sono mosse verso il basso con volumi in forte aumento appoggiandosi, per il momento, sulla media mobile a 100 periodi su scala daily.

Future Btp, quale direzione?

A nostro avviso, i prezzi del future btp potrebbero continuare a scendere anche nelle prossime sedute di contrattazione facendo aumentare ancora lo spread. Ciascun trader/investitore deciderà se come e quando operare su tale strumento facendo, come sempre, attenzione al money management e all’uso degli stop loss. Ricordiamo, infine, che gli orari di contrattazione dei future sono leggermente diversi.

Sui titoli finanziari è possibile negoziare tramite la piattaforma di trading CFD Markets.

Le valutazioni evidenziate in questo articolo non vogliono essere un invito all’investimento, bensì solo analisi tecniche da valutare per possibili operazioni di trading/investimento.

Azioni Brembo, ancora fase laterale

0
Azioni Brembo, ancora fase laterale
Grafico BREMBO di TradingView

Nella nostra precedente analisi tecnica del 07 gennaio 2019 sulle azioni Brembo avevamo evidenziato a tutti i nostri lettori che le quotazioni delle azioni Brembo avevano fatto registrare un doppio minimo (ovviamente ancora tutto da confermare). I prezzi del titolo si stavano muovendo, infatti, all’interno di una fase laterale di breve termine che ha come supporto statico area 8,80€ e come resistenza statica area 10,40€. Avevamo concluso dicendo che, a nostro parere, la direzione della fuoriuscita delle quotazioni delle azioni Brembo dalla fase laterale avrebbe fornito con buone probabilità la direzione futura dei prezzi.Quando scrivevamo tutto ciò eravamo sulla candela evidenziata con il cerchio arancione.

Azioni Brembo, ancora fase laterale

Cosa è successo successivamente? I prezzi delle azioni Brembo hanno testato per due volte la parte alta della fase laterale senza attraversarla al rialzo. La resistenza ha infatti respinto le quotazioni verso il basso. Dunque, anche questa volta un nulla di fatto per conoscere la direzione futura dei prezzi.

Azioni Brembo, quale futuro?

Restiamo fermi sulla nostra view ed a nostro avviso la direzione della fuoriuscita delle quotazioni delle azioni Brembo dalla fase laterale fornirà con buone probabilità la direzione futura dei prezzi. Alla luce di ciò ciascun trader/investitore deciderà se e quando operare su tale titolo facendo attenzione all’uso degli stop loss e al money management. Attendiamo le conferme da parte del mercato senza mai anticiparlo.

Il titolo Brembo è disponibile sulla piattaforma di trading CFD Markets.com.

Le valutazioni evidenziate in questo articolo non vogliono essere un invito all’investimento, bensì solo analisi tecniche da valutare per possibili operazioni di trading/investimento.