Blog Page 2

Certificates double win: cosa sono e come funzionano

0
certificates double win

I certificates double win sono degli strumenti finanziari che si rivolgono prevalentemente a quella fascia di persone che ha una bassissima propensione al rischio. Costituiscono un mezzo di investimento a tutti gli effetti, ma a differenza di tanti altri strumenti, guardano in sostanza a chi non se la sente di rischiare troppi soldi in una determinata operazione.

AuroraMine: guadagnare con il mining di Bitcoin (?)

0
auroramine

AuroraMine è un programma che si sta facendo conoscere in rete perché promette di farci guadagnare in modo semplice e veloce, e di farci costruire questa fortuna proprio grazie a ciò che va più di tendenza al giorno d’oggi: i Bitcoin. Sappiamo tutti che i Bitcoin sono un asset ormai piuttosto consolidato, un asset che possiamo annoverare non a caso tra quelli più importanti del momento e tra quelli più interessanti per il trading online su piattaforme specializzate come IQ Option.

Bitcoin in difficoltà, ma gli analisti ci credono: supererà i 10.000$

0
bitcoin

La quotazione del Bitcoin ha subito una brusca frenata dopo che nei giorni scorsi era stato toccato il massimo storico di 7.500 dollari. Questo evento ha scombussolato un po’ tutti quanti, anche perché siamo sempre stati abituati a guardare al Bitcoin come ad una criptovaluta che non conosce letteralmente crisi, come ad una moneta in sostanza che viaggia sempre e soltanto al rialzo!

Criptovalute: i 4 punti di forza (o di debolezza?) da conoscere

0
criptovalute

Ultimamente non si fa che parlare di criptovalute. Oggi giorno infatti è caduto il concetto di moneta fisica, di quella moneta cioè che abbiamo sempre utilizzato per effettuare transazioni commerciali.

Cosa sono i crediti deteriorati o Non-performing loans (NPL)

0
crediti deteriorati (npl)

Spesso e volentieri in ambito finanziario si sente parlare dei crediti deteriorati, e nel caso italiano li abbiamo sentiti nominare parecchio quando è venuta fuori la crisi del sistema bancario, con il Monte dei Paschi di Siena a fare da capofila. I crediti deteriorati, anche detti Non-performing loans (NPL), rappresentano quindi un elemento che bisogna conoscere se si vuol avere a che fare con la finanza, anche perché la crisi delle banche ci ha dimostrato come questi possano avere un impatto estremamente forte sul loro “territorio”.

Investire nel caffè: cosa sapere e come procedere

0
caffè

Il caffè è una delle bevande più popolari al mondo. Ogni Paese ha il suo tipo di caffè e i suoi modi di prepararlo, e anche in Italia esiste un vero e proprio “culto del caffè”: nel Meridione in particolar modo, ma ormai anche al Centro e al Nord, il Belpaese venera il caffè quasi come fosse un elemento sacro, tanto è vero che il famoso espresso, lavorato dai più noti brand italiani, è ormai divenuto famoso in tutto il mondo.

Criptovalute: come fare mining e quale hardware usare

0
criptovalute

Ultimamente su queste pagine abbiamo cominciato a dar spazio alle criptovalute, perché non si può non prendere atto di come questo sia ormai diventato un segmento di mercato sempre più grande. Inizialmente conoscevamo il Bitcoin, ma poi sono venute a galla altre criptomonete che hanno catturato la nostra attenzione e che stanno dando del filo da torcere persino allo stesso Bitcoin! Per iniziare il trading di Criptovalute clicca qui

Hedge fund a un passo dalla crisi? Societe Generale lancia l’allarme

0
hedge fund

Il mercato ultimamente è piuttosto calmo. La mancanza di una vera e propria volatilità sui prezzi ha reso tranquilli anche gli investitori, che però rischiano di farsi trasportare troppo da tutta questa spensieratezza. Questo clima di relax generale infatti potrebbe portare più di un investitore a sottovalutare o ad ignorare completamente i possibili rischi che sono dietro l’angolo, e di questo ne è convinta Societe Generale, la settima banca più importante di tutta l’Eurozona.

Recensione Markets.com

0
markets.com

Markets è una piattaforma di trading offerta dall’omonimo broker, controllato dalla Safecap Investments Ltd, una sussidiaria del grande gruppo Playtech PLC. Parliamo di una società che opera nel trading online ormai da molti anni, e che tanta esperienza ha contribuito a rendere sempre più autorevole e affidabile. Per questo non ci sorprende il fatto che Markets sia regolamentata presso i più importanti enti di controllo, tra cui a livello europeo dalla CySEC.

Per aprire un conto su Markets puoi cliccare qui

Fare trading con Markets

L’offerta di Markets si articola su una vasta gamma di strumenti di trading come CFD su criptovalute, azioni, forex, indici, ETF, materie ed altro ancora, per cui se siete alla ricerca di un broker che non sia soltanto sicuro, ma anche completo, allora questo potrebbe proprio fare al caso vostro.

Il premio come migliore piattaforma Forex assegnato a Markets

Da questo punto di vista la piattaforma vi permette di tradare con tutta una serie di strumenti a vostro supporto, tra cui un account gratuito tramite cui poter fare un po’ di pratica, grafici avanzati necessari per poter fare un buon lavoro di analisi tecnica, quotazioni in tempo reale da monitorare costantemente per approfittare della volatilità dei mercati, fare trading con leva che consente di rendere efficaci anche capitali molto piccoli.

Inoltre, cogliendo quello che è un trend in continua ascesa, Markets ha deciso di annoverare al proprio seguito anche le criptovalute, pertanto potete operare anche su Bitcoin, Bitcoin Cash, Dash, Ethereum, Litecoin e Ripple. Potrete fare trading sulle valute digitali senza bisogno di comprarle, fare short sulle criptovalute, negoziarle anche il sabato e la domenica, gestirne il rischio con gli Stop Loss e i Take Profit, nonché provare a guadagnarci sopra senza essere assoggettati ad alte commissioni.

Markets: guida agli strumenti di trading

A questo proposito, approfondiamo un po’ il discorso relativo agli strumenti per il trading, anche perché saprete bene che un buon broker è tale non solo se vi offre un ventaglio ampio e variegato di asset, ma soprattutto se mette a vostra disposizione degli strumenti di lavoro quanto più funzionali alle vostre necessità.

Calendario economico: in quest’ottica si inserisce il calendario economico, costantemente aggiornato con date ed eventi importanti che avranno luogo nelle ore successive, nonché arricchito con degli indicatori che vi permettono di capire quanto quell’evento potrebbe influenzare i mercati finanziari. Chiunque faccia trading sa bene come il Calendario economico sia una risorsa estremamente preziosa per ottimizzare la propria attività.

Il calendario economico offerto da Markets

A questo si collega il servizio Eventi e Operazioni, che ottimizza le funzioni tipiche di un normale calendario economico segnalandovi direttamente quali sono le opportunità più invitanti che si potrebbero valutare per entrare sul mercato. In questo modo i trader ricevono consigli utili e dritte che magari non avevano valutato, ma anche conferme per metodi di analisi già prese in considerazione dagli stessi.

Trend dei trader: molto interessante è poi la funzione Trend dei trader, che come dice il nome stesso presenta in modo chiaro i trend di acquisto e di vendita degli investitori iscritti come voi alla piattaforma. Il valore del sentiment viene espresso in termini percentuali e calcolato tenendo conto dei dati reali delle posizioni aperte e chiuse di recente. Questa funzione tiene conto di più di 2000 strumenti e mantiene i trader aggiornati su quanto sta accadendo, ma soprattutto, permette loro di valutare e di prendere decisioni oculate anche sulla base di quanto stanno facendo “gli altri”.

Tendenze attuali: simile al Trend dei trader, ma per certi versi più completa e utile, è la funzione inerente le Tendenze attuali. Questo strumento, integrato nella piattaforma di Markets.com, è estremamente utile per capire quali sono gli strumenti di maggior tendenza tra i trader di tutto il mondo. Le Tendenze attuali vi permettono di conoscere quali sono i principali asset in rialzo e quali quelli in calo, quali sono gli asset più volatili e quali i trend dei migliori trader. E poi ancora quali sono gli strumenti che hanno toccato il massimo e quali quelli che hanno toccato il minimo delle ultime 52 settimane, nonché quali strumenti hanno avuto una variazione giornaliera positiva o negativa nell’ultima settimana. Inoltre le Tendenze attuali vi permettono di conoscere quali sono gli strumenti che hanno raggiunto il loro prezzo massimo nell’ultimo mese, e quali invece quelli che hanno toccato il loro valore minimo. Insomma, parliamo di una funzione che in un solo colpo vi offre una vera e propria miniera di informazioni utili!

Centro di formazione : tra gli strumenti di trading rientra anche il Centro di Formazione che si compone fondamentalmente di un guide testuali e di una serie di webinar. I webinar non sono altro che delle lezioni accurate che vengono tenute per mano di esperti e che aiutano i neofiti a muovere i primi passi nel mondo del trading. L’unico difetto è che sebbene ci siano tanti video tutorial e webinar gratuiti, per il momento sono per lo più disponibili in inglese. Per visualizzarli, selezionate la sezione “formazione” del sito e successivamente selezionate la lingua inglese in alto a destra.

Esempi di webinar offerti da Markets

Markets.com: deposito, prelievo e bonus

Aprire un conto utente su Markets.com è estremamente facile.

Basta visitare questa pagina e procedere per l’iscrizione gratuita. Operare con il conto reale resta facoltativo.

Per quanto riguarda depositi e prelievi per il conto reale, invece, il broker prevede tre tipologie di account:

  • Conto classico, con deposito minimo pari a 100$
  • Standard, con deposito minimo pari a 2.500$
  • Premium, con una soglia di deposito minimo fissata in 20.000$

Sia il deposito che il prelievo rispondono a delle tempistiche che dipendono dal metodo di pagamento scelto, e tra i metodi di pagamento supportati troviamo bonifici bancari, carte di credito e debito, PayPal, Skrill e Neteller (ma anche  Fast Bank Transfers (Envoy/WorldPay), Ideal, Sofort, Giropay, Mistercash, Instant Bank, Multibanco, Przelewy24, eKonto, BankLink-SwedBank).

Se le politiche di deposito prevedono delle precise soglie minime sotto le quali non si può andare, quelle di prelievo sono più flessibili e variano esclusivamente in base al metodo di pagamento (si va dai 5$ previsti per Skrill/Neteller, fino ai 10$ per carte di credito e debito; mentre prelievi effettuati mediante bonifico bancario possono esser fatti a fronte di un importo minimo pari a 100$). Di costi per il prelievo attribuibili alla piattaforma non ve ne sono, a meno che la vostra banca non li preveda.

Indipendentemente dalla tipologia di conto che deciderete di attivare, sappiate comunque che Markets vi garantisce zero commissioni, grande varietà di valute negoziabili, spread contenuti, bonus interessanti e un effetto leva personalizzabile.

Recensione eToro

0
etoro

eToro è una delle piattaforme di trading più note al mondo, sia perché opera sul mercato ormai da molti anni in modo serio e affidabile, sia perché offre un servizio di trading sicuramente diverso dal solito, arricchito di due valori aggiunti rispetto a tante altre realtà: il social trading e il copy trading. La sua è una piattaforma trading e social al tempo stesso, poiché consente di comunicare con gli altri utenti e persino scegliere chi copiare, tra cui professionisti. Ne parleremo meglio in questa recensione.

Clicca qui per aprire un conto gratuito con eToro

L'opinione di Bloomberg su eToro

Tradare con eToro: il social trading

Il punto di forza di eToro sta nel social trading, altrimenti detto social investing. Questa modalità di trading consente agli investitori di approfittare delle conoscenze e delle capacità altrui per operare in modo senz’altro più facile, veloce e meno faticoso rispetto a un trading fatto in modo autonomo.

Il social investing infatti permette a un qualunque trader di connettersi, comunicare e confrontarsi con migliaia di trader sparsi in tutto il mondo: in questo modo gli specialisti della finanza ad alto rischio possono elaborare strategie condivise, scambiarsi dritte a vicenda e collaborare a stretto contatto per trarre benefici comuni. E il fatto che su eToro vi siano ormai più di 5 milioni di traders non è che un valore aggiunto a questo tipo di servizio. Dal punto di vista pratico una piattaforma di social trading unisce il concetto di broker con quello di social network: il trading e i social si fondono sostanzialmente in un’unica realtà.

Ecco quindi che su eToro potete fare esattamente quello che fate su un qualsiasi social network, con la differenza naturale che in questo caso le informazioni scambiate con gli altri utenti e le bacheche stesse degli altri utenti sono incentrate sul trading, che non sulle chiacchiere fine a se stesse.

Alla luce di ciò possiamo dire che esistono almeno cinque buone ragioni per cui valga la pena approfittare del social trading: la semplicità (usare la piattaforma è intuitivo), la diversificazione (potete distribuire i vostri investimenti su vari asset, vari mercati e vari trader), la redditività, l’affidabilità (resa tale grazie alle regolamentazioni di cui prima) e la trasparenza (il fatto che per ogni trader vengano indicati l’esposizione del portafoglio, il livello di rischio e la cronologia delle operazioni passate aiuta tutti gli utenti a capire chi hanno di fronte).

Le caratteristiche del social trading di eToro

Come funziona il Copy Trading di eToro

A questo discorso si collega il copy trading. Di cosa si tratta? Molto semplicemente di una funzione che esalta ancora di più il senso del social trading, e che permette di copiare (nel vero senso del termine) le operazioni degli altri trader.

In parole povere significa che potete copiare le attività dei trader x, y e z affinché il vostro conto utente lavori in modo totalmente automatico: ciò che fanno x, y e z verrà replicato dal vostro conto. Si tratta di una funzione davvero interessante perché permette anche a chi non è esperto di poter produrre risultati economici grazie al trading, e poi perché collegare il proprio account a quello di alcuni trader che sono emersi per professionalità e ottimi risultati significa fare guadagni più probabili.

Inoltre il copy trading è utile anche in situazioni di vacanza o quando si è semplicemente più impegnati per seguire il mercato: grazie a questa incredibile funzione non c’è più bisogno di stare ore e ore davanti al computer per operare.

A tal proposito, potreste consultare le statistiche dettagliate delle performance di trading degli utenti. Per cui voi potete copiare un trader solo quando il suo portafoglio, la cronologia delle operazioni, il livello di rischio utilizzato e la percentuale di successi/insuccessi vi convincono appieno.

Su eToro si possono copiare altri trader con la funzione Copy Trading

Imparare a fare trading con eToro

Dal momento in cui il broker offre comunque la possibilità di fare trading anche in modo classico, oltre che con il copy trading, in eToro verrete aiutati anche a capire un po’ le dinamiche di questo mondo. Come? Intanto con un conto Demo che vi dà la possibilità di esercitarvi senza mettere a rischio dei soldi veri.

Alla possibilità di praticare con demo si aggiungono anche gli strumenti formativi che fanno parte della cosiddetta Trading Acadamy. Questi strumenti sono webinars, corsi di trading interattivi per trader e investitori, presenti sul portale di eToro.

Accedete ora alla sezione formativa per imparare il trading con eToro.

Accesso ai corsi di trading interattivi sul sito di eToro

 

Deposito e prelievo con eToro

Per quanto riguarda la politica di depositi e prelievi, eToro permette di gestire il proprio denaro in modo semplice e veloce. Sia il deposito che il prelievo può essere fatto mediante diversi metodi di pagamento: tra i sistemi accettati troviamo le classiche carte di credito/debito Visa, Mastercard e Diner’s Club, ma anche Neteller, PayPal, Giropay, Skrill, WebMoney, China Union Pay, Wirecard, Yandex e un più tradizionale bonifico bancario.

Il limite minimo per il primo deposito varia da un minimo di 50$ a un massimo di 1000$ a seconda del metodo di pagamento scelto, per cui pensate bene a quale servizio fare affidamento, in quanto il mezzo di pagamento non solo influenza gli importi, ma anche le tempistiche.

Un esempio? Se con PayPal i fondi vengono caricati immediatamente sul proprio account di trading, con bonifico bancario ci possono volere anche 5 giorni lavorativi. Stessa cosa vale per il prelievo, per cui se con PayPal o Skrill si ricevono i fondi entro 1 o 2 giorni lavorativi, con carte di credito/debito o bonifico bancario possono essere necessari fino a 5 giorni lavorativi prima di notare l’accredito.

Regolamentazione eToro

Come abbiamo già detto, eToro è regolamentato sotto ogni punto di vista, tanto è vero che può contare sul via libera della Consob (iscrizione al registro) e della CySEC (ente regolatore di riferimento), quindi di un’approvazione che è tale tanto a livello nazionale quanto a livello europeo.

Inoltre il broker è autorizzato ad operare anche dalla FCA del Regno Unito e dalla NFA statunitense, pertanto la legalità della piattaforma si estende ben al di là dei confini locali. Ciò significa che se sulla rete leggete “eToro broker truffa”, state semplicemente inciampando su qualche recensione acchiappa clic in cui troverete contenuti che diranno esattamente l’opposto del titolo. I fatti ci dicono che questo è un broker tutt’altro che illegale, non sicuro o non affidabile.