Recensione Plus500

0
119
plus500

Plus500 è senza ombra di dubbio una delle piattaforme di trading più note, ed in quanto tale vale la pena di essere approfondita nelle sue sfaccettature più importanti. In questa guida cercheremo quindi approfondire un po’ tutti i nodi più importanti della questione, dalla registrazione dell’account fino a depositi e prelievi, passando per i bonus (e così via).Clicca qui per aprire un conto demo plus500

Plus500: broker truffa o affidabile?

Innanzitutto va detto che Plus500 è un broker in regola per quel che riguarda il discorso inerente le autorizzazioni e le licenze. Il numero di licenza 250/14 depositato presso la Cyprus Securities and Exchange Commission (CySEC) si riferisce proprio a lui, per cui potete stare tranquilli: operando su questa piattaforma avrete la certezza più totale di fare affidamento su una realtà regolamentata.

D’altronde il successo riscosso nel corso degli anni è testimone per eccellenza di questa sua serietà. Pensate infatti che Plus500 opera nel settore da ben 10 anni e che ad oggi è uno dei maggiori operatori ad offrire un servizio di intermediazione finanziaria. Per di più, durante questa sua esperienza decennale gli sono stati riconosciuti non pochi premi; e gli utenti e il fatturato stessi sono andati continuamente in crescendo! Ci sarà un motivo, non credete?

Se in rete doveste imbattervi in avvertimenti che parlano di “Plus500 broker truffa”, non dategli corda: alla luce di quanto abbiamo appena visto è evidente che sono assolutamente inaffidabili e messi lì giusto per gettar fango su una realtà che, al contrario, ha dimostrato di essere molto seria in quello che fa.

Deposito e prelievo con Plus500

Per iniziare a fare trading con Plus500 potete usare un Conto Demo che vi dà la possibilità di mettere in pratica tutto quello che sapete sul trading forex e sul trading CFD in maniera assolutamente libera. Un Conto Demo infatti vi permette di entrare a tutti gli effetti nei mercati finanziari, e quindi di negoziare e operare proprio come se foste dei “veri trader”: l’unica differenza che c’è tra un Conto Demo e un conto Reale è che con il primo maneggiate del denaro fittizio, che esiste soltanto sul computer e che non può quindi essere convertito in denaro cash.

Per il resto non cambia assolutamente nulla, per cui, qualora non doveste essere ancora sicuri delle vostre capacità, fate un po’ di palestra con un Conto Demo prima di passare all’esperienza reale! Per quanto riguarda i conti “veri”, invece, Plus500 ha una politica di deposito piuttosto flessibile: bastano 100€ di deposito minimo per cominciare ad operare senza limiti!

Il deposito iniziale, così come eventuali ricariche successive, può essere evaso con carta di credito Visa/Mastercard, con i sistemi di pagamento elettronico quali Skrill (ex MoneyBookers) e PayPal, e anche mediante bonifico. Ovviamente a seconda del metodo scelto ci sono tempi di gestione differenti, e questo vale non soltanto per il deposito, ma anche per il prelievo (di conseguenza valutate bene di quale strumento avvalervi, rapportandolo alle tempi di attesa che siete disposti ad accettare).

In ogni caso valutate anche che i 100€ di deposito minimo sono l’importo richiesto attualmente da Plus500, ma che lo stesso può variare nel corso del tempo. Non è un caso infatti che il broker, nelle sue FAQ, non faccia un chiaro riferimento ai numeri: il modo migliore per capire quali sono i termini di deposito e prelievo minimo è iniziare la registrazione alla piattaforma e prendere visione di questi condizioni direttamente nell’area dedicata.

Fare trading con Plus500: strumenti finanziari e condizioni

Per quanto riguarda il lato più operativo della questione, bisogna sapere che Plus500 permette di negoziare CFD sulle azioni più importanti del mondo, ma anche su Forex, Indici, Materie prime, ETF e Opzioni. Da un po’ di tempo a questa parte sono state introdotte anche le criptovalute, che come noto sono finite col diventare le vere protagoniste del mondo finanziario!

Su questo tipo di strumenti il broker propone condizioni molto precise: una leva finanziaria fino a 1:300, spread contenuti, zero commissioni e un’esecuzione che sul sito viene definita “veloce e fidata”. Alla luce di ciò sembra proprio che all’utente, oltre all’eterogeneità dei prodotti di investimento, venga garantita anche una certa efficienza e una certa convenienza nella gestione del servizio!

Ma Plus500 non è solo conveniente dal punto di vista economico, perché anche in quanto ad ulteriori garanzie ha fatto grossi passi in avanti. Il broker, infatti, per permettere un controllo avanzato del conto utente riconosce Stop Limit, Stop Loss e Trailing Stop, e poi ancora uno Stop garantito, delle notifiche gratuite e una protezione contro il saldo negativo. Tutti elementi che chiunque faccia trading conosce già e di cui riconosce la fondamentale importanza.

Plus500: guida alla piattaforma di trading

Nel contesto del “fare trading” si inserisce la questione piattaforma. Ebbene, la piattaforma di trading di Plus500 ha un che di semplice e professionale al tempo stesso, pertanto sia che siate trader avanzati sia che siate trader alle prime armi, molto probabilmente finirete col trovarvi comunque a vostro agio.

Il look dell’interfaccia utente è molto essenziale, pulito e funzionale alle attività di trading; anche i bug solitamente vengono risolto in modo tempestivo e la connessione è criptata, così da tenervi al riparo da sguardi per così dire “indiscreti”.

La piattaforma di Plus500 si declina quindi in Desktop, Webtrader e Mobile, dove la prima è ovviamente indirizzata ai Pc, la seconda all’uso mediante un browser e la terza all’utilizzo da smartphone (Android o iOS non fa differenza, in quanto Plus500 dispone di app specifiche sia per il primo che per il secondo sistema operativo).

LEAVE A REPLY