Nasce Bitcoin Cash, una criptovaluta che è già da record

3
1093
bitcoin cash

Evidentemente non bastava il Bitcoin che è già nata una nuova criptovaluta: Bitcoin Cash. Lanciata sul mercato come una sorta di alternativa al classico Bitcoin, la “variante” Cash nasce in seguito alla volontà di alcuni sviluppatori di Bitcoin di disporre di una criptovaluta più efficiente, più veloce e in un certo senso anche più flessibile.

Allo stato attuale un Bitcoin Cash vale 625 dollari (e rotti), cioè il 120% in più rispetto a quanto valeva all’atto della nascita.

Come è nato Bitcoin Cash

Il suo arrivo sul mercato lo dobbiamo ad un fork noto come BIP 91, il quale vuole che Bitcoin Cash, al contrario del suo “genitore”, sia in grado di risolvere i problemi riscontrati in termini di lentezza delle transazioni. Questa variante quindi non è che un tentativo di risolvere questo tipo di problematiche, permettendo per esempio di elaborare blocchi in unità di 8 megabyte anziché blocchi di appena 1 megabyte.

Ora come ora Cash è supportato solo ed esclusivamente da una nicchia di sviluppatori e specialisti del settore, e lo stesso futuro che si preannuncia dinanzi a sé appare incerto e altamente volatile: il rally della quotazione, attualmente, è sostenuto dai miners e da alcuni exchange che lo hanno accolto nel loro portafoglio.

Uno dei motivi per i quali non si preannuncia un futuro certo per Bitcoin Cash è dato dal fatto che molte realtà non lo vogliono accettare. Coinbase, ad esempio, ha affermato di non voler accogliere transazioni in Bitcoin Cash. Ma questo, per quanto non sia certamente un fatto positivo, non sembra stia pregiudicando l’andamento della quotazione.

Anzi, secondo i dati forniti da Coinmarketcap, il Bitcoin Cash è la terza valuta più forte del mondo con un valore di mercato pari a 10 miliardi di dollari (la distanza da Ethereum, il cui valore complessivo è di 21 miliardi di dollari, non è così grande). Il primo posto rimane occupato dal Bitcoin tradizionale, che può contare su una capitalizzazione di 45 miliardi di dollari.

Perché Bitcoin Cash non danneggerà il Bitcoin

Vale comunque la pena precisare che il Bitcoin Cash si inquadra come un’operazione che non pregiudica affatto il bilancio del Bitcoin, perché di fatto va semplicemente a creare un nuovo token per mezzo di una nuova blockchain. La volontà che sta dietro questa creatura è rispondere alle esigenze di crescita della struttura, con l’obiettivo di rendere Bitcoin una valuta largamente utilizzata in tutto il mondo. Una valuta non più di nicchia, non più riservata a speculatori e specialisti, ma aperta a tutto il mercato consumer.

3 COMMENTS

LEAVE A REPLY