Blog Page 3

Tobin Tax, il governo frena sulla sua abolizione

0
tobin tax

I trader e gli investitori italiani vorrebbero non pagare più la Tobin Tax, cioè la tassa che grava sulle transazioni finanziarie. La voce di una presunta abolizione circola da tempo, ma il governo italiano, per voce del ministro delle Finanze Pier Carlo Padoan, non sembra affatto intenzionato a procedere con una sua eventuale eliminazione.

Generali compra il 3% di Banca Intesa: è la strada per le nozze?

0
generali assicurazioni

Era nell’aria, e sul finire della settimana la tanto attesa mossa da parte di Generali è arrivata: il gruppo assicurativo ha comprato il 3% di Banca Intesa per un valore di oltre 1 miliardo di euro. Con un comunicato ufficiale, la compagnia triestina ha ufficializzato il possesso del pacchetto titoli: “Assicurazioni Generali Spa – si legge nella nota – comunica di avere acquisito, in data odierna, 510 milioni di azioni ordinarie di Intesa Sanpaolo Spa, pari al 3.04% del capitale sociale complessivo della stessa, e di avere dato il via alla procedura per porre fine al prestito titoli precedentemente annunciato”.

FCA, voci di possibili nozze con General Motors: azioni in rialzo

0
fca

Il settore auto è in fermento dopo il rincorrersi di alcune notizie secondo cui Peugeot starebbe valutando l’acquisizione di Opel, divisione europea di proprietà del marchio americano General Motors.

Warren Buffett colpisce ancora: azioni Apple al centro dell’affare

0
warren buffett

Warren Buffett non smette mai di stupire e sembra anche che non smetta mai di dimostrare quanto sia incredibile il suo fiuto per gli affari. L’ultima mossa che ha compiuto infatti dà la conferma – qualora ce ne fosse stato mai il bisogno – di questa sua abilità. La Berkshire Hathaway, compagnia nelle mani di Warrenn Buffett, nell’ultimo trimestre dello scorso anno ha infatti quadruplicato l’ammontare delle azioni Apple detenute nel suo portafoglio. Ma cosa c’è di geniale in tutto questo?

Recordati, un 2016 ottimo: 2017 altrettanto propositivo?

0
recordati

Le azioni Recordati si sono mosse sull’onda del rialzo nella sessione di giovedì, tanto da diventare le migliori sulla Borsa Italiana. In particolare, la svolta positiva della società è arrivata a seguito della pubblicazione dei risultati finanziari 2016, che hanno fotografato un quadro molto positivo e anche propositivo per il futuro che verrà. Vediamo quindi quali sono, questi dati!

Generali pubblica i conti del 2016: la crescita è record

0
gian maria mossa

In una giornata davvero ricca di dati finanziari, anche Banca Generali ha provveduto a rendere noti i propri conti 2016. Stando ai dati diffusi risulta che il gruppo abbia chiuso il quarto trimestre del 2016 con un utile netto pari a 37.7 milioni di euro, esattamente come quello rilevato sul finire del 2015, quando sul dato, però, aveva influito il contributo straordinario di commissioni di performance fees alquanto elevate (tanto che nel corso del 2016 si sono via via ridotte). Generali, inoltre, dà dimostrazione di come siano migliorate le commissioni ricorrenti ed in particolare quelle di gestione.

Luxottica acquisisce Oticas Carol e rende noti i risultati del 2016

0
luxottica

Luxottica fa acquisti in Brasile e compra la catena di franchising Oticas Carol. Il gruppo capitanato da Leonardo del Vecchio coglie l’occasione anche per annunciare i conti del 2016, con vendite che si sono rivelate superiori a quelle attese e con incassi che hanno superato i 9 miliardi di euro. Ma procediamo con ordine dando prima di tutto uno sguardo alla questione Oticas Carol.

Inflazione: come procedono le cose nell’Eurozona?

0
inflazione

Nell’ultima riunione risalente al 19 gennaio scorso, la Banca Centrale Europea ha confermato i tassi di interesse già oggetto di conferma nella precedente riunione di dicembre. Ma dal momento in cui la decisione di lasciare invariati i tassi di interesse era già nell’aria, il tema vero della riunione è stato un altro: l’andamento dell’inflazione e le possibili misure da prendere in considerazione per favorire il rialzo dei prezzi nell’Eurozona.

Petrolio in chiaroscuro: pesano le tensioni tra Usa e Iran

0
petrolio

Settimana positiva per il petrolio WTI (+1.28%), nonostante le cattive notizie provenienti dall’America sul fronte delle scorte e della produzione. Il consueto rapporto settimanale diffuso dall’Energy Infermation Administration, infatti, ha segnalato uno stock di greggio in salita di ben 6.466 milioni di barili, un risultato ben oltre le attese degli analisti che invece si attendevano un aumento minore (pari cioè a 3.84 milioni di barili).

Unicredit, via libera all’accordo: previste 2mila assunzioni

0
unicredit

Accordo raggiunto tra i dirigenti di Unicredit e i suoi bancari sui tagli al personale: previste 2mila nuove assunzioni e 3.900 uscite “volontarie”. La Fabi, sindacato autonomo dei bancari, ha annunciato la notizia dell’intesa raggiunta soltanto nella notte, in una fase estremamente delicata per la banca visto e considerato il profilarsi dell’aumento di capitale da 13 miliardi di euro. La riforma del personale si inserisce in un piano industriale di snellimento, che mira alla chiusura di oltre 800 filiali e al rilancio della redditività.